.
Annunci online

  melicos Appunti di viaggio della Fabbrica del mobile per l'Ufficio Ecocompatibile
 
Diario
 


Melicos by I.R.D. Group è un marchio.
Da sempre l'arredo è la ns. professione,
il ns. piacere la soddisfazione del cliente!
Attenti alle novità del mercato e della
comunicazione, all'etica dell'ufficio e
dell'ambiente.
Visita il ns. Show Room aziendale alla
S.S. 96 km 119.900 ZI a Modugno (BA),
scoprirai tante novità e sarai circondato
da professionisti per soddisfare ogni Tua
esigenza.
Per info: tel 080/5057074 - 080/5057081
Fax 080/5621794
 
Melicos: l'arredo che dura nel tempo
sempre al passo coi tempi
 

______________________________
Il presente Blog non è una testata giornalistica,
poichè non è soggetto ad aggiornamenti periodici.
Non può pertanto, considerarsi un prodotto
editoriale ai sensi della lex n.62 del 7/03/2001.
 Si precisa inoltre, che tutte le immagine di
questo blog, sono tratte da internet;
Nel caso in cui, alcune di esse, violassero
diritti d'autore, comunicatemelo.
Saranno subito rimossi
______________________________



www.sitmelicos.it

interessante evento fieristico



www.londonnewcastle.co.uk

________________________


UN GRANDE PROGETTO

GRANDE INIZIATIVA

www.riservaetica.org
________________________


www.melicosenergy.org



27 marzo 2010

L'ORA DELLA TERRA - spegni le luci stasera!!



Sabato 27 Marzo 2010, dalle 20.30 alle 21.30

Spegni le luci anche Tu!!

Melicos, sempre con l'ambiente... 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. WWF Melicos Ambiente Ora della terra Pianeta

permalink | inviato da melicos il 27/3/2010 alle 0:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


10 settembre 2008

Melicos Energy: alla ricerca del primato in Puglia

 

puglia, italia, sole

Melicos Energy: alla ricerca del primato in Puglia

Su base nazionale la Puglia rappresenta oggi la regione più attrattiva in termini di installazione di impianti fotovoltaici.

Risultano numerose infatti le aziende nazionali e non, interessate ad investire in tale settore; alcune per quanto concerne l’acquisto di terreni non dedicati all’agricoltura ove installare impianti foto voltaici, altre intenti a progettare impianti da vendere a clienti locali, altre ancora interessate esclusivamente all’acquisto del progetto di installazione già approvato dagli organi regionali.

Un grande vociferare che in realtà, a parte qualche esempio di impianto non privato, non ha prodotto ancora risultati degni di nota.

La Melicos Energy invece ha già ultimato e presentato agli organi preposti quello che potrebbe rappresentare il primo impianto privato in Puglia con potenza pari ad 1 megawatt.

Situato nel sud della provincia di Bari, trattasi di un particolare impianto fotovoltaico di tipo frangisole su pergolato.

fotovoltaico, frangisole

La produzione annua stimata dovrebbe aggirarsi attorno ad 1 milione e 400 mila kW di picco e dovrebbe evitare l’emissione di anidride carbonica nell’atmosfera per un valore pari a 1.329.596 kg annui.

I ricavi per il cliente ammonterebbero a circa 622 mila € annui, con una rendita sull’investimento del 10% annuo.

Il progetto è ora all’esamina dell’istituto bancario interessato al finanziamento dello stesso. Ha già ricevuto tutte le autorizzazioni da parte degli organi regionali e comunali preposti al controllo, e si prevede di avviarne la realizzazione a febbraio 2009.

Responsabile della realizzazione dell’impianto è l’energy manager della Melicos Energy, Paolo Fanigliuolo, del cui staff fa parte l’ing. Angelini Giovanni; tutte le strutture metalliche sui quali poggeranno i pannelli fotovoltaici saranno progettate e realizzate dalla I.R.D. Group srl.

melicos, energy, fotovoltaico

ird group, logo


MELICOS ENERGY: CON L’AMBIENTE PER L’AMBIENTE


5 agosto 2008

L'UFFICIO ECOCOMPATIBILE_L'ARREDAMENTO

 

disboscamento

Ogni anno 150mila chilometri quadrati di foreste scompaiono per gli utilizzi più svariati che la nostra società industrializzata richiede.

Una delle fonti di disboscamento è la produzione di legname per i mobili.

Le problematiche di questo sfruttamento sono enormi e certamente non di facile risoluzione, ma con l’impegno di tutti certamente possiamo fare qualcosa.

La consapevolezza di questo sta facendo sì che molti inizino a credere fermamente nella necessità di salvaguardare l'ambiente e a sviluppare una nuova sensibilità e cultura ecologista.

Inoltre anche nell’ arredamento del proprio ufficio occorrerebbe prediligere prodotti realizzati con materiali riciclati o riciclabili come il metallo, il vetro e legni certificati, non lavorati con colle pericolose (formaldeide).

Gli arredi MELICOS, per esempio, sono tutti interamente di struttura metallica verniciata alle polveri epossidiche. Si è calcolato che circa il 70% di un armadio libreria della linea DECA sia rappresentato dal metallo, (uno dei materiali più riciclabili, vedi post sulla sezione “MELICOS E L’AMBIENTE” ), e solo la restante parte da materiale ligneo.

Non a caso per la linea direzionale CITY è stato scelto un materiale alternativo da abbinare al metallo: non il solito laminato né tanto meno il vetro, ma il METACRILATO!!!

scrivania City metacrilato

CHE COSA E’ IL METACRILATO??




Esordiamo dicendo che nessun albero viene abbattuto!!!
Il metacrilato o tecnicamente polimetilmetacrilato (in forma abbreviata PMMA) è una materia plastica formata da polimeri del metacrilato di metile, estere dell'acido metacrilico, noto anche con i nomi commerciali di Plexiglas, Perspex, Lucite, Vitroflex, Limacryl e Resartglass.

Chimicamente, è il polimero del metacrilato di metile. (Definizione tratta da Wikipedia)

Viene anche comunemente chiamato VETRO ACRILICO, ed è uno dei polimeri più importanti utilizzati nell’industria delle materie plastiche.

Grazie alle sue caratteristiche ottiche e meccaniche viene impiegato nei più svariati campi: dall’arredamento all’ingegneria; dall’ottica alla medicina; e tanti altri.

Le sue peculiarità sono:

- Elevatissima trasparenza,

- lunga durata nel tempo senza perdere qualità,

- facilità di lavorazione,

- elevate caratteristiche meccaniche.

In rete vi è addirittura dedicato un portale www.metcrilato.it che fornisce preziose informazioni sulla storia di questo materiale, il processo di lavorazione, gli utilizzi nei svariati campi, le aziende che lo producono.

V.Z.

metacrilato


1 agosto 2008

L'ECOSOSTENIBILLITA' NEI FATTI_RICICLARE LA CARTA

 

UFFICIO SOMMERSO

Il consumo di carta bianca è considerato direttamente proporzionale al benessere di un paese; non lo è però alla sua civiltà!

La produzione mondiale di carta aumenta del 3% l’anno, cioè di oltre 8 milioni di tonnellate. Molti lavori sono oggigiorno “di carta”: la materia prima sono le risme che vengono usate per essere stampate, fotocopiate e non necessariamente lette; basti pensare che un impiegato medio italiano consuma 120 kg di carta all’anno solo per l’uso “comunicazione”.

Utilizzare la carta da entrambi i lati permette di risparmiare anche 50kg di carta in un anno.

Lo sapevi che per produrre

CARTA RICICLATA

CARTA CELLULOSA VERGINE

Nessun albero

1.800 litri di acqua

2.700kWh di energia elettrica

n. 15 alberi

440.000 litri d’acqua

7.600 kWh di energia elettrica

Tratto dal Supplemento al N. 4 di Arpa Rivista Luglio-Agosto 2000

E ALLORA COSA FARE:

- Privilegiare l’uso della posta elettronica per mandare messaggi o lettere, rispar-mierete buste, francobolli e carta (l’invio dei messaggi via e-mail ha lo stesso valore giuridico di una lettera).

- Riutilizzare i fogli di stampa scartati e/o stampati solo da un lato, per note, stampa bozze, blocchi per appunti, supporti per lucidi.

- Cercate di fare sempre il giusto numero di copie per le circolari senza eccedere inutilmente.

- Stampare e fotocopiare su entrambe le facciate di ogni foglio.

- Prima di stampare un documento controllare l’anteprima di stampa: non fotocopiate follemente.

Riutilizzare le buste per la posta interna applicando l’etichetta sull’indirizzo originario.

Impostare il fax in modo da non sprecare un intero foglio per il solo messaggio di avvenuto invio, ma utilizzare il segnale sonoro oppure stampare il report sul retro del documento inviato.

Sostituire il foglio di invio iniziale del fax con inserendo direttamente nel corpo del documento data, mittente, destinatario, n° di fogli e oggetto.

La posta inutile o indesiderata può essere respinta al mittente richiedendo al mittente di togliervi dal suo indirizzario.

Recuperare per il loro riuso le buste imbottite.

E soprattutto

SMALTITE LA CARTA NON PIU’ RIUTILIZZABILE SEPARATAMENTE DAGLI ALTRI RIFIUTI (penne, imballi, parti metalliche), RACCOGLIETELA E PROVVEDETE A GETTARLA NEGLI APPOSITI CASSONETTI.



Non importa se la tua è una piccola o grande azienda, l’importante è avere imprese fatte di persone che CONDIVIDONO l’idea che è possibile PRODURRE e LAVORARE nel RISPETTO DELL’AMBIENTE.

Siti interessanti:

Riciclo: www.cartaecartone.it/riciclo.htm

Sito del Marchio Europeo di Qualità Ecologica: www.eco-label.com

Comitato Ecolabel-Ecoaudit: www.minambiente.it/Sito/ecolabel_ecoaudit/ecolabel_ecoaudit.htm


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. AMBIENTE RISPETTO CARTA AZIENDA CASSONETTI

permalink | inviato da melicos il 1/8/2008 alle 18:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


1 agosto 2008

L'ECOSOSTENIBILITA' IN UFFICIO

Data l'importanza dell'argomento, vogliamo affrontare il tema dell'ecosostenibilità in ufficio in maniera piu' approfondita e dettagliata.

I consumi energetici associati al funzionamento delle diverse apparecchiature elettroniche, illuminazione e impianti di condizionamento, impiego di risorse e di prodotti contenenti sostanze tossiche e inquinanti fanno sì che gli impatti ambientali derivanti dalle attività di un ufficio non siano trascurabili.

Molto spesso chi lavora in azienda, piccola o media che sia e, indipendentemente dal ruolo ricoperto, non ha una percezione di quanta carta venga utilizzata ogni anno per stampare documenti e file di ogni genere.

spreco carta
Spesso ci si trova di fronte ad usi impropri e non necessari dei processi di stampa, facendo inutilmente lievitare i costi legati alle cartucce ed alla manutenzione delle macchine e, soprattutto senza tenere conto di aspetti ecologici, che andrebbero adeguatamente considerati.

Presi dagli eventi, si decide quasi istintivamente di avviare una stampa, (ALZI LA MANO CHI NON L’ABBIA FATTO ALMENO UNA VOLTA), senza riflettere sull’eventualità di poterne fare a meno, magari consultando semplicemente il documento in oggetto a video oppure inoltrandolo via e-mail nel caso si debbano coinvolgere dei colleghi.

TRANQUILLI, NON SIAMO QUI PER FARVI LA RAMANZINA!

Ma vorremmo darvi qualche piccolo consiglio perchè per rendere più sostenibili le attività degli uffici è necessario il coinvolgimento di tutti gli utilizzatori.

Perché ricordate

OGNI PICCOLO GESTO CONTRO GLI SPRECHI E’ UN GRANDE GESTO PER L’AMBIENTE.


sfoglia     febbraio        aprile
 

 rubriche

Diario
Melicos comunica...
MELICOS e l'arte...
Lo sapevi che...
MELICOS e l'AMBIENTE
I PERCHE' DI MELICOS
Melicos ipse dixit...
BENESSERE IN UFFICIO
PALESTRA IN UFFICIO
MELICOS e LA LETTURA...

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

Melicos - arredo ufficio
melicos energy
etica d'impresa
I Saloni 2008
INTERIEUR 08 DESIGN COMPETITION
Nuova Mostra a Torino
Festival Internazionale di Roma
Torino capitale del design

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom